FOTO NOME (specie  sottospecie  'Forma'  CULTIVAR)                    Descrizione
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il genere Commelina comprende ca. 100 specie distribuite in tutte le zone temperate e calde del mondo. In particolare la Commelina communis, originaria dell'Asia meridionale, si è largamente diffusa e può costituire un problema d'inquinamento ecologico. In molti giardini italiani nelle zone a clima mite viene ormai considerata una malerba. I suoi deliziosi fiori sono assai effimeri. Infatti in posti soleggiati si schiudono di buona mattina, ma già verso mezzogiorno termina la loro vita. La loro forma è tipica per tutte le Commelina : i due tepali superiori hanno la forma di orecchie di topo (uno dei nomi inglesi è infatti Mouse Plant), mentre il terzo tepalo è rivolto verso il basso; nel caso della Commelina communis è bianco:

                                                 

Il fiore è alquanto complicato perché, oltre ai tre stami fertili, sono presenti anche tre staminoidi con antere sterili, le quali assomigliano a minuscoli fiori gialli con quattro petali ed il centro marrone. Il pistillo è poco appariscente, filiforme, bianco con lo stimma rosa.

                                                              

I fiori, riuniti in infiorescenze, emergono da una brattea (spata) di colore verde. Le foglie della pianta sono alterne, lanceolate, distribuite lungo lo stelo, il quale avvolgono con una base a forma di guaina.

 

Le specie dotate di tubero d'interesse orticolo sono le seguenti: Commelina coelestis, C. dianthifolia e C. tuberosa, tutte originarie del Messico.

In commercio si trova la Commelina tuberosa, ma è possibilissimo che in realtà si tratti della specie Commelina coelestis, il cui nome viene frequentemente considerato, a torto, un sinonimo. I fiori sono più grandi di quelli della Commelina communis (anche con un diametro maggiore di 2 cm) e con il terzo tepalo, quello rivolto verso il basso, assai largo e di colore celeste o blu uguale agli altri due.

Anche Floriana Bulbose offre una sola specie di Commelina disponibile dai produttori sotto il nome "C. tuberosa".

La Commelina tuberosa non è rustica e per conservarla durante l'inverno in vaso è necessario evitare episodi di gelo. E' possibile affermare che questa pianta ha in grandi linee le stesse esigenze delle dalie, pur presentando dei tuberi molto più piccoli.

I tuberi vanno piantati in primavera in vasi collocati in luoghi assolati o semiombreggiati.  La profondità d'impianto dovrebbe non essere inferiore a 5 cm in un suolo ben drenato, ricco di sostanza organica. Lo spazio tra i tuberi non dovrebbe essere inferiore a ca. 10 cm, il che permette di ottenere insiemi assai densi con un aspetto ricco. In grandi vasi, ciotole o cassette, in cui si intende lasciare le piante indisturbate per più anni, è necessario piantare i tuberi ad una maggiore distanza tra di loro per permettere la loro naturale espansione. Generalmente conviene prevedere l'ombreggiamento pomeridiano dei vasi durante i mesi più caldi.

Le piante raggiungono l'altezza di 30-45 cm e generalmente necessitano di un sostegno per evitare un aspetto disordinato.

La Commelina tuberosa esige una costante media umidità del substrato durante tutto il suo ciclo vegetativo dalla primavera fino all'autunno. In primavera sono generalmente sufficienti una o due concimazioni con un fertilizzante liquido composto per piante fiorite, ricco in potassio per assicurare l'ottimale sviluppo del colore dei fiori. Durante l'inverno l'umidità del suolo non dovrebbe essere troppo alta. All'aperto in zone molto piovose conviene proteggere i vasi con una copertura semipermeabile all'acqua oppure dissotterrare i tuberi e conservarli al riparo degli eventi di gelo, immersi in trucioli, torba o vermiculite.

 

alla pagina della Commelina in piena terra                          Verifica disponibilità nel catalogo CAT-I

_________________________________________________________________________

 

                                  INTRODUZIONE AL SENTIERO VERDE DEI BULBI

___________________________________________________________________________________________

 

all'indice                                                                       alla scelta della destinazione

_________________________________________________________________________

 

                                HOME      CATALOGHI      CONTATTI      MOSTRA DEL NARCISO      LINKS

___________________________________________________________________________________________